ItalianfrenchSpanishEnglish
Sei un giovane allevatore o vuoi diventarlo?
La sezione SHG young è ricca di articoli e guide pratiche sull’allestimento di un acquario.

Sei affascinato dal mondo degli acquari ma non sai da dove cominciare? Inizia proprio da qui!
  • Che tipo di acquario scelgo?
  • Quali pesci inserisco?
  • Quale cibo do ai miei pesci?
  • Come controllo i valori dell’acqua?

ALIMENTIAMO LA SALUTE DEI VOSTRI PESCI

Home arrow SHG Young arrow Un acquario per i bambini - 2^ Parte
Un acquario per i bambini - 2^ Parte
L'acqua del rubinetto, anche se  potabile ed ottima da bere, contiene dei disinfettanti che ucciderebbero la flora batterica che serve a depurare l'acqua dell'acquario, inoltre potrebbe contenere tracce di metalli pesanti (come piombo o rame) che possono essere tollerati dal nostro organismo ma sono altamente tossici per molti pesci tropicali. Per ovviare a questi problemi dobbiamo per prima cosa "trattare" l'acqua del rubinetto aggiungendo un prodotto appositamente studiato, il Biodrops.
Usando una tanica che potrà contenere 10 litri d'acqua, il giusto quantitativo di Biodrops da versarle dentro è un quarto del contenuto del tappo azzurro del flacone.
2_001.jpg 
L'acqua di rubinetto non dovrà essere calda in quanto la giusta temperatura verrà poi stabilita e regolata tramite il riscaldatore termostatato.
2_003.jpg
Posizioniamo nell'acquario una tazza, in modo che l'acqua della tanica non smuova il ghiaietto. 
Versiamo l'acqua della tanica direttamente nell'acquario cercando di farla cadere nel centro della tazza.
2_004.jpg
Sicuramente l'acqua di una tanica non sarà sufficiente per riempire il nostro acquario, dobbiamo quindi ripetere tutto il lavoro: dosare nuovamente il Biodrops e versarlo nella tanica che riempiremo con acqua di rubinetto.
 2_005.jpg
Finalmente ci siamo:
l'acquario è stato riempito fino al punto indicato sul filtro, in mancanza del segno consideriamo giusto il punto di uscita del tubetto collegato alla pompa di ricircolo dell'acqua.
Adesso possiamo regolare il riscaldatore termostatato sui 25° C. e attaccare il termomentro ad una parete dell'acquario, in modo che sia ben visibile.
E' giunta l'ora di collegare le spine alla presa elettrica e accendere la pompa, il riscaldatore e la luce ma, per far questo...
ATTENZIONE:
1 - dobbiamo avere le mani ben asciutte,
2 - dobbiamo controllare  che non ci siano gocce d'acqua sul tavolo e sul pavimento
3 - è meglio che lo facciamo fare ad una persona adulta.

Ricordiamoci che la corrente elettrica è pericolosa e l'acqua può essere un buon conduttore di elettricità!

L'acqua inizierà a circolare nell'acquario e potremo accendere la luce. Per rendere "vivo" l'acquario dobbiamo però attivarlo battericamente inserendo i batteri contenuti in Aktivedrops.
Prendiamo la boccettina di Aktivedrops, dopo aver tolto il sigillo di sicurezza premiamo il pulsante rosso in modo che il contenuto del serbatoio entri nel flacone e scuotiamo per qualche secondo.
2_006.jpg
Per conoscere la giusta quantità di Aktivedrops da utilizzare nel nostro acquario dobbiamo sapere che ogni 10 ml di prodotto servono per un acquario da 100 litri. Il nostro acquario è piccolo, sono state necessarie solo 3 taniche da 10 litri per riempirlo, quindi 3 ml. di prodotto sono sufficienti. Chiudiamo la boccettina contenente il prodotto restante e la mettiamo nel frigorifero. Servirà ancora nei prossimi giorni, subito dopo aver inserito nell'acquario le piante ed i pesci. 
2_007.jpg
Aktivedrops contiene sia i batteri filtratori che il cibo necessario per farli vivere e riprodurre in attesa di mettere i pesci ed iniziare il ciclo biologico dell'acquario.
Appena finito l'allestimento ed inseriti i batteri, l'acqua del nostro acquario sarà torbida e rimarrà così per i prossimi due o tre giorni. Mantenete la luce spenta e controllate di tanto in tanto la temperatura dell'acquario, dovrà essere compresa tra i 24 ed i 26 gradi, se sarà necessario intervenite regolando il termostato del riscaldatore.
2_008.jpg
Sono giorni di frenetica attesa ma necessari, sia per controllare che tutto funzioni regolarmente (luci, pompa, riscaldatore) e sia per dar tempo ai batteri di colonizzare la vasca. La vita sta iniziando ad esistere nel vostro acquario, anche se non ve ne accorgete, datele una settimana di tempo prima di procedere con l'inserimento di piante e pesci.
Annotiamoci su un diario la data di attivazione dell'acquario, ci aggiungeremo ogni novità, ogni nuovo acquisto e tutte le esperienza che faremo. Saranno informazioni interessanti da rileggere in futuro.
 
Concept&Design Ross&Thomas / Webag.it
Cookies Policy